Sono sempre di più gli studi che confermano gli effetti benefici della birra sull’organismo. Ne abbiamo scelti dieci.

Bere birra fa bene alla salute. Non bisogna essere un fan del luppolo per essere d’accordo. Adesso è la scienza a dimostrarlo, con ricercatori e nutrizionisti che ne consigliano il consumo, purché in quantità non eccessive.

Chiara, rossa o scura, poco importa. Sono le proprietà nutrizionali a fare la differenza e ad essere utili per l’organismo, a patto di non esagerare.

Abbiamo pensato di riassumere in questo articolo dieci motivi per cui, secondo gli studiosi, bisognerebbe bere almeno una birra piccola al giorno.

1 – Preserva il colesterolo buono

Secondo uno studio condotto dalla Pennsylvania State University, un consumo moderato di alcol, in particolare birra, può rallentare il declino del colesterolo ‘buono'(Hdl). Da qui i benefici per la salute, come la possibile prevenzione di problemi cardiovascolari anche gravi. Una tesi confermata anche da Eric Rimm, ricercatore ad Harvard, secondo cui bere birra ridurrebbe il rischio di attacco cardiaco del 30%.

2 – Previene il diabete

Bere per prevenire, ovvero “Drink to prevent” è il titolo di uno studio statunitense rivolto ai diabetici e pubblicato sul JAMA (Journal of American Medical Association). Secondo gli autori, uno o due bicchieri al giorno di bevande a basso contenuto alcolico forniscono protezione nei confronti delle complicanze cardiovascolari del diabete di tipo 2, la più diffusa forma di questa malattia. Al contrario di altre bevande contenenti zuccheri, infatti, la birra non alza il livello di insulina.

3 – Benefici per i reni

Uno studio condotto in Finlandia ha dimostrato che la birra ha un impatto negativo inferiore sui reni rispetto alle altre bevande alcoliche. Consumare birra può contribuire a ridurre il rischio di sviluppare calcoli ai reni fino al 40%. Bisogna comunque sempre fare attenzione a non bere alcolici in eccesso e a seguire una dieta sana e bilanciata.

4 – Previene l’osteoporosi

Secondo una ricerca dell’Università di Cambridge, ci sarebbe un motivo in più per avvicinare le donne alla birra: l’acido ortosilicico. Questa sostanza stimola lo sviluppo delle ossa combattendo l’insorgere dell’osteoporosi. Gli esperti raccomandano comunque di scegliere birre artigianali e il meno raffinate possibile.

5 – Combatte l’insonnia

La birra contiene acido nicotinico e lattoflavina, che aiutano a conciliare il sonno. Bere birra, inoltre, incrementa la produzione di melatonina, un ormone secreto principalmente dall’epifisi che influenza il ritmo sonno-veglia.

6 – Contiene vitamina B

Un moderato consumo di birra, secondo uno studio olandese, può aiutare ad incrementare il contenuto di vitamina B6 nel sangue. Più in generale la bevanda è considerata una fonte di vitamina del gruppo B (oltre alla B6 anche la vitamina B9), che sono importanti per proteggere il nostro organismo dalle malattie cardiovascolari.

7 – Migliora la memoria

Vari studi hanno dimostrato che il contenuto di silicio della birra previene i problemi cognitivi e la perdita della memoria. Secondo una di queste ricerche, condotta in Spagna, coloro che consumano birra in modo moderato corrono un rischio minore di soffrire di Alzheimer.  Gli esperti dell’Università di Alcala ricordano comunque che il consumo di bevande alcoliche deve essere mantenuto entro certi limiti, che variano a seconda del sesso e dell’età.

8 – Riduce ansia e stress

Secondo uno studio condotto dai ricercatori dell’Università di Montreal, in Canada, bere 2 bicchieri di birra al giorno può rappresentare un antidoto utile per ridurre l’ansia e lo stress. Tesi confermata anche dalla Mayo Clinic, che consiglia un consumo massimo giornaliero di di 236 ml per le donne e di 473 ml per gli uomini.

9 – Favorisce la circolazione

Secondo uno studio condotto dall’Università di Harokopio, in Grecia, bere birra può fare bene al cuore.  Questo perché favorisce la circolazione sanguigna rendendo più flessibili le arterie. Secondo i ricercatori greci, il merito sarebbe del contenuto di antiossidanti. Il lievito di birra, inoltre, aiuta a ridurre il colesterolo “cattivo”, impedendo la formazione di coaguli.

10 – Combatte il raffreddore 

Bere birra calda quando si è raffreddati aiuta a controllare i sintomi dell’influenza e ad accelerare la guarigione. L’orzo caldo stimola la circolazione sanguigna e la respirazione, riducendo i dolori muscolari e rafforzando il sistema immunitario. Per ottenere dei benefici bisogna riscaldare una bottiglia di birra a bagnomaria e poi aggiungere quattro cucchiai di miele.

 

Condividi questo articolo